Gruppi Parrocchiali - parrocchia santi stefano e giacomo

Vai ai contenuti

Menu principale:

.
Confraternita della Buona Morte ed Orazione

La Confraternita della Buona Morte ed Orazione si presume essere stata fondata nel Novembre 1575.
Si conserva infatti una registrazione, nel cosiddetto “libro” della depositaria comunale dei pegni, attestante che il pio sodalizio è attivo a quella data.
Di esso fanno parte anche membri di alcune delle famiglie più in vista della nostra Terra, sovente chiamati (“estratti”) a ricoprire cariche di responsabilità.
Per tutto l’antico regime, infatti, la confraternita gestisce due importanti istituzioni: un ospedale, destinato ad accogliere poveri e malati, ed un monte frumentario.
Il primo era intitolato originariamente a San Giuliano; in seguito, però, quando esso verrà abbattuto, per far posto al collegio dei Gesuiti, e sarà edificato un nuovo ospedale presso la chiesa di San Sisto, questo sarà comunemente denominato “di San Sisto”.

Confraternita del Corpus Domini

L'origine della confraternita viene fatta risalire ad una bolla del Vicario generale del Vescovo di Fermo datata 13 Novembre 1430. Con tale bolla si dava licenza ai responsabili della "Confraternita di S. M. Maddalena e San Giacomo" di costruire un ospedale adiacente all'Oratorio di S. Giacomo, nell'antico quartiere di S. Pietro (oggi Galiziano) di Monte Santo, l'antico nome di Potenza Picena. L'ospedale, gestito dai confratelli, era adibito all'accoglienza dei poveri, dei pellegrini, dei vagabondi e dei bisognosi in genere. Quando la chiesa nel 1765 viene elevata a parrocchia l'ospedale viene soppresso, ma i confratelli continuano nell'opera di servizio di culto e nel prestare assistenza ai bisognosi. Attualmente gli scopi della Confraternita sono quelli di promuovere una assidua vita sacramentale anche attraverso corsi di catechesi e momenti di preghiera in comune. Altro scopo della confraternita è quello di promuovere la devozione al SS. Sacrvamento. La confraternita promuove ed aninma la processione del CORPUS DOMINI ed altre manifestazioni liturgiche non solo del territorio comunale potentino. Attualemnte la confraternita conta 24 confratelli e 15 consorelle.

Fondazione Filippetti
L’ex Opera Pia attualmente Fondazione “Anton Mario Filippetti”, con sede nel Comune di Potenza Picena in piazzale Santo Stefano 13, trae origine da un atto notarile del 29 agosto 1940, con il quale il Sig. Prof. Anton Mario Filippetti, nell’intento di apportare un contributo alla beneficenza nel campo degli studi, dispose a tale scopo un lascito testamentario.
Detta Fondazione è stata eretta in ente morale autonomo lo scorso 1 dicembre 1952, con il decreto del Presidente della Repubblica.
Al 2013 risale la trasformazione dell’Opera Pia in Fondazione Onlus, nel rispetto della sua originaria finalità statutaria. Nel medesimo anno la guida dell’ente è stata affidata ad un nuovo Consiglio di Amministrazione. La Fondazione non persegue finalità lucrative, si ispira esclusivamente a fini di solidarietà sociali e non può svolgere attività diverse da quelle istituzionali fatta eccezione per quelle ad esse direttamente connesse.
Per maggiori info vai al sito www.fondazionefilippetti.org
Gruppo di Volontariato Vincenziano
Il gruppo, svolge un’attività fondamentale per la società potentina, infatti essa è tutta rivolta a fornire aiuto concreto alle fasce sociali che più ne hanno bisogno.
Il Gruppo di Volontariato Vincenziano da anni si occupa prevalentemente di assistere anziani, aiutare gli indigenti e favorire l’integrazione di donne straniere.
Questi i tre principali settori di attività delle Donne Vincenziane.
Il Gruppo di Volontariato Vincenziano si occupa, con la collaborazione della Parrocchia, anche del Banco Alimentare e della  distribuzione di pasti ai meno abbienti. La distribuzione avviene ogni martedì, dalle 17 alle 9, presso il centro di distribuzione di Madonna delle Grazie ed è rivolto a soggetti con acclarate necessità. Un’attività, quest’ultima, che si integra con la distribuzione di indumenti e con quella di mobili di cui si occupano rispettivamente la Caritas e la Confraternita Corpo di Cristo. Infine, il Gruppo di Volontariato Vincenziano da anni si occupa di promuovere l’integrazione delle tante donne straniere presenti nel territorio attraverso corsi di lingua italiana, che si tengono presso l’oratorio del capoluogo, cui le volontarie hanno affiancato un prezioso servizio finalizzato ad assistere i figli delle donne, consentendo a queste ultime di seguire il corso.
Parrocchia dei Santi Stefano e Giacomo
Piazzale S.Stefano, 138 - 62018 - Potenza Picena (MC)
Tel./Fax - 0733671235   Email: parrocchiasantistefanoegiacomo@gmail.com

visitatore n°
Sito web realizzato da Cs Consul di Carlocchia Stefano
Visitatore n.
Parrocchia dei Santi Stefano e Giacomo
Piazzale S.Stefano, 138
62018 - Potenza Picena (MC)
Tel./Fax - 0733671235   
Sito web realizzato da Cs Consul
Torna ai contenuti | Torna al menu